Loader
Come risolvere problema della mancanza di più denti? | Smile Studio
23958
post-template-default,single,single-post,postid-23958,single-format-standard,bridge-core-2.5.5,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-24.0,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.1,vc_responsive

Come risolvere problema della mancanza di più denti?

Nei nostri blog precedenti, abbiamo discusso gli argomenti per risolvere la mancanza di uno o tutti i denti, e in questo  blog affronteremo  il problema della mancanza di più denti. Il problema della mancanza di più denti può essere risolta mediante sostituzione protesica fissa (ponte), protesi mobile o con inserimento degli impianti.

Sostituzione protesica mobile

Come abbiamo già prima sottolineato, la protesi non può essere fissata in bocca. È necessario portarla fuori dalla bocca ogni giorno e pulirla. La protesi dentale può essere piena -di acrilico o scheletrata – fatta di una base di metallo rivestita di acrilato. Entrambi i tipi di protesi consistono in tre parti, la base, i denti e gli elementi con i quali la protesi si lega ai denti. Questi elementi sono vari tipi di attacchi: fermagli e dispositivi di fissaggio.

Sostituzione protesica fissa

Corone e ponti sono fatti di ceramica, che imita perfettamente l’ombra, la trasparenza e la vivacità dei denti. Funzionalmente quasi completamente imita le caratteristiche dello smalto, quindi è rigida ma ha anche attributo abrasivo come un dente naturale.

A seconda del tipo di base su cui si cuoce ceramica, distinguiamo metallo-ceramica (la soluzione standard dove è la ceramica è cotta su una base di metallo che fornisce forza e durevolezza) e zirconio ceramica – il materiale più utilizzato e contemporaneo che si usa nella protesi moderna.

Per ogni tipo di corona ci sono anche alcune regole di preparazione dei denti. Dopo che il dente è stato limato, viene presa l’impronta, che viene quindi inviata in un laboratorio dove i tecnici sui modelli esposti, che sono una copia della vostra situazione, fanno una sostituzione protesica. Il lavoro finito è tornato in studio, e se tutte le condizioni sono soddisfatte, il lavoro è cementato e non può più essere rimosso dalla bocca.

I ponti dentali compensano i denti persi in modo che i denti adiacenti si limano e servano come portatori dentali per la costruzione di un ponte dentale.

Corone dentali

Per tutte le corone, è molto importante fare una produzione precisa, come relazione con il dente a cui è collocata con la gengiva dentale fosse perfetta. 

Il bordo della corona dovrebbe andare un po ‘al di sotto della gengiva, e dovrebbe  sempre seguire il contorno perché altrimenti provocherà infiammazione e recessione gengivale. La corona dovrebbe essere in contatto con i denti adiacenti in modo di prevenire l’infiammazione e che il cibo non è incastrato tra i denti.

Oltre alla produzione precisa per il lavoro di lungo termine, l’igiene orale è di grande importanza. È necessario pulire i denti ogni giorno spazzolando con una tecnica speciale e usando i spazzolini interdentali su cosa dovrebbe insegnarvi il vostro odontoiatra. Naturalmente, i controlli regolari in consultazione con il dentista sono indispensabili.

Impianti e ponti su impianti


L’impianto è un perno osseo in materiale di alta qualità – il titanio, e fatto di particolare superficie che serve come portatore per le corone e ponti con quali possiamo compensare denti persi. 
Se mancano alcuni denti che non sono adiacenti, si inseriscono più impianti separati. Se, ad esempio, mancano 3 o 4 denti vicini, vengono quindi incorporati 2 impianti che serviranno da portatori per il ponte.

La procedura di inserzione viene eseguita da medici specializzati in implantologia con anestesia locale, completamente indolore. La procedura non è di lunga durata (fino a 120 minuti quando sono inseriti più impianti). Dopo l’installazione, lasciamo gli impianti che guariscono, nell’ arcata superiore 4-6 mesi, e nell’ inferiore  2-3 mesi per completare l’integrazione ossea con gli impianti. Per quel tempo gli impianti sono “invisibili” nella cavità orale perché sono nell’ osso.

Nella fase di attesa è possibile effettuare una soluzione temporanea per mantenere il paziente esteticamente e funzionalmente. Alla fine impianti vengono aperti o e sono installate sovrastrutture, utilizzate come portatori per la produzione del lavoro protesico.

Se anche voi avete un problema con la mancanza di più denti e vorreste risolverlo, contattateci siccome potremmo trovare la soluzione ottimale per voi. Lasciatevi nel nostre mani perché nello studio Smile stiamo creando i sorrisi più belli. Sorridete senza vergogna e godete ogni momento.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail