Pulpitis - Pulpite

Pulpite: quali sono i sintomi e come trattarla

La pulpite è una condizione in cui lo strato più profondo del dente, la polpa, viene infettato. L’infezione non inizia all’interno della polpa, ma sulla superficie dei denti a causa di carie o lesioni.

Se la carie non viene trattata, i batteri penetrano gradualmente  più profondo nel dente, dallo smalto attraverso la dentina fino alla polpa che contiene i nervi e i vasi sanguigni che  riforniscono il dente di sangue. Questa è una situazione grave che non deve essere ignorata.

Può essere reversibile o irreversibile. La pulpite reversibile può essere facilmente trattata, nei casi in cui l’infezione non ha colpito significativamente la polpa. Tuttavia, la pulpite irreversibile indica una grave infezione all’interno della polpa dentale e il trattamento è molto più complesso.

Fasi della carie

Sintomi che indicano pulpite

Se siete preoccupati di avere la pulpite, prestate attenzione ai seguenti sintomi:

  1. Mal di denti da lieve a grave: probabilmente sentirete costantemente un lieve dolore in dente. Appare a ondate e poi scompare. Questo tipo di dolore è solitamente pulsante e indica pulpite reversibile. Tuttavia, nel caso della pulpite irreversibile, potreste avere un mal di denti così forte da tenervi svegli  tutta la notte.
  2. Aumento della sensibilità dei denti: la polpa del dente contiene una rete di nervi sensoriali che trasmettono segnali dal dente al cervello. Quando la polpa è infetta, questi nervi sensoriali sono danneggiati e sono quindi più sensibili a qualsiasi forma di sensibilità. Notereste che uno dei vostri denti è più doloroso o sensibile degli altri quando tocca o entra in contatto con qualcosa di caldo, freddo o anche dolce.
  3. Dente con un leggero cambio del colore: questo di solito è raro, ma in alcuni casi di pulpite i pazienti possono notare un dente leggermente scurito. È causato da un’infezione all’interno del dente.

Se avete uno dei sintomi elencati sopra, vi consigliamo di consultare immediatamente un dentista.

Trattamento

La cura della pulpite reversibile non richiede un trattamento molto complesso. Questo è  perché l’infezione non ha colpito la polpa come nei casi di pulpite irreversibile. La fonte dell’infezione viene rimossa dall’ambiente pulpare e il paziente è guarito.

Tuttavia, per la pulpite irreversibile, il trattamento principale è chiamato pulizia del canale radicolare. È una terapia endodontica che comporta la perforazione di un foro nel dente e rimozione del tessuto infetto. Quindi l’interno del dente viene accuratamente sterilizzato, prima di essere riempito con un’otturazione speciale e sigillato.

Endodontska terapija

Apicectomia

In casi significativamente avanzati, a volte capita che la terapia endodontica non dia risultati. Per salvare un dente ancora infiammato dopo che tutte le possibilità di trattamento canalare conservativo sono state esaurite, ci avviciniamo a una procedura chirurgica chiamata apicectomia. Leggete di più su questa procedura QUI.

Non lasciarvi intimidire dal trattamento della pulpite. Riceverete un’anestesia locale per aiutarvi a rilassarvi durante la terapia. Pertanto, se sospettate di avere la pulpite, visitate immediatamente il vostro dentista. Per prevenire la pulpite, assicuratevi di mantenere una buona igiene orale. Inoltre, prendete cura della vostra salute orale e visitate regolarmente il dentista.

Pertanto, la pianificazione di visite regolari dal dentista può aiutare a identificare eventuali aree colpite dalla carie mentre è ancora  nella fase iniziale e non vicino alla polpa. Se state digrignando i denti, considerate di indossare una stecca dentale mentre dormite. 

Anche con metodi di prevenzione adeguati, possono verificarsi dolore o sensibilità ai denti. Ditelo al vostro dentista il prima possibile. Con una diagnosi precoce, un semplice trattamento può mantenere la vostra pulpite reversibile, invece di diventare irreversibile.