Otturazioni inlay e onlay - per più grandi danneggiamenti dei denti
24585
post-template-default,single,single-post,postid-24585,single-format-standard,bridge-core-2.5.5,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-24.0,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.1,vc_responsive
inlay

Otturazioni inlay e onlay – una soluzione di qualità per più grandi danneggiamenti dei denti

Crediamo che tutti abbiate sentito per sigillo dentale o otturazione in composito. Il blog di oggi sarà dedicato ai “super sigilli” o alle otturazioni ceramiche. Esistono tre tipi di otturazioni ceramiche: intarsio inlay, onlay e overlay e differiscono per dimensioni.

Si tratta di una soluzione rara e poco utilizzata, motivo per cui è sconosciuta alla maggior parte delle persone. Cosa sono le otturazioni in ceramica? Si tratta di otturazioni realizzate in laboratorio. Sono fatte da odontotecnici e compensano le parti mancanti dei denti con danneggiamenti più grandi.

Intarsio inlay, onlay e overlay

A seconda delle dimensioni e del metodo di posizionamento del dente, dipende il nome dell’otturazione. Inlay (inglese  in = nel) è un riempitivo che viene inserito nel dente. Inlay sostituisce la parte centrale del dente, mentre le pareti laterali vengono preservate. Onlay (inglese on – sul) è un’otturazione leggermente più grande, è posizionata sul dente. Oltre alla parte centrale compensa una o più pareti laterali. L’otturazione overlay copre molto di più della superficie occlusale o parte affilata del dente, coprendo due o più noduli sulla corona dentale.

Poiché queste otturazioni sono realizzate nel laboratorio odontotecnico, la metodologia per realizzarle è completamente diversa dai metodi di produzione di otturazioni classiche fatte e modellate direttamente in bocca. Se la mancanza di tessuto dentale è maggiore e viene raggiunto un accordo con il paziente, è necessario preparare il dente. Dopo che la carie è stata pulita e il dente è preparato in modo che successivamente nel o sul dente nell’ultima fase l’otturazione possa essere posizionata, si prende l’impronta. L’impronta viene inviata al laboratorio in cui vengono realizzati inlay, onlay o overlay. Quando il tecnico completa il suo lavoro, l’otturazione completata ritorna nello studio. Viene testata in bocca, rispetto al colore e alla forma del dente. Se tutto va bene, l’otturazione viene cementata nel dente precedentemente preparato.

Il processo di realizzazione di tale otturazione è più lungo e il paziente deve venire nello studio almeno due volte. Ma alla fine il risultato è il metodo di massima qualità per sostituire le strutture dentali, sia in termini di qualità del materiale che in termini estetici.

Vantaggi delle otturazioni ceramiche

Il vantaggio di questo metodo è che il tecnico ha molto tempo da dedicare alla produzione. Alla fine il risultato è un’otturazione perfettamente modellata che imita completamente il colore e le parti naturali del dente. Un altro grande vantaggio di queste otturazioni è la loro durata. La porcellana e i compositi utilizzati hanno proprietà meccaniche persino migliori dei classici otturazioni bianche. Per questo motivo, la possibilità di creare micro-crepe è ridotta al minimo. Rispetto alle otturazioni in composito, le otturazioni in ceramica possono riparare più grandi danni ai denti. Inoltre, a differenza delle faccette e delle corone, le otturazioni in ceramica sono una soluzione meno invasiva perché non richiedono molta limatura dei denti.

Se avete ulteriori domande o desiderate verificare che le otturazioni in ceramica siano la soluzione giusta per le vostre esigenze, vi preghiamo di contattarci con fiducia, siamo qui per voi.