Gengivectomia e gengivoplastica

Come la gengivectomia e la gengivoplastica aiutano a risolvere i problemi gengivali

La gengivectomia e la gengivoplastica sono diverse procedure chirurgiche dentali utilizzate per curare i problemi gengivali.
La differenza principale tra queste due procedure è che la gengivectomia rimuove il tessuto gengivale malato che circonda la tasca gengivale (tasca parodontale), mentre la gengivoplastica viene eseguita per rimodellare il tessuto gengivale solitamente per ragioni estetiche.

Quando viene eseguita una gengivectomia?

Come abbiamo affermato, uno dei motivi più comuni per la gengivectomia è la risposta alla malattia parodontale. La malattia parodontale è definita come una forma avanzata di gengivite o malattia gengivale in cui l’infiammazione colpisce le gengive e le ossa.
La gengivectomia viene eseguita per rimuovere il tessuto gengivale malato nel paziente, che aiuta a fermare lo sviluppo della malattia, consente una corretta guarigione delle gengive, ma anche per creare condizioni migliori per la pulizia.

Quando viene eseguita la gengivoplastica?

L’uso principale della gengivoplastica è il rimodellamento cosmetico della linea gengivale. Molte persone hanno gengive di forma asimmetrica o sovradimensionate, che non è un grosso problema per la salute, ma può dare l’impressione di denti più piccoli o deformati. Questa procedura stabilisce la simmetria e una forma più bella della linea gengivale.
La gengivoplastica viene spesso utilizzata quando si desidera aumentare la lunghezza dei denti anteriori per ragioni estetiche. Questa procedura può essere eseguita modellando l’osso attorno al dente (la cosiddetta osteoplastica).

Cosa aspettarsi dal trattamento durante la gengivectomia o la gengivoplastica?

Se vi state preparando per la gengivectomia o gengivoplastica, è meglio aspettarsi i seguenti passaggi:

  • Il dentista eseguirà le tecniche iniziali di pulizia e rimozione della placca. Se il tartaro è presente sotto la superficie delle gengive, verrà rimosso con una procedura che chiamiamo curettage dentale.
  • Per ridurre il dolore e il gonfiore durante la procedura, il dentista applicherà un anestetico locale nell’area in cui avverrà l’intervento. Questa procedura renderà le gengive insensibili durante l’intervento.
  • Prima che il dentista inizi una gengivectomia, utilizzerà una sonda per determinare la profondità delle tasche gengivali.
  • Durante il processo chirurgico, il tessuto gengivale malato verrà rimosso. Questo passaggio è un aspetto chiave che può garantire che le gengive tornino alla loro normale funzione.
  • Dopo l’intervento, il dentista applicherà il bendaggio chirurgico in quella zona che aiuterà nel processo di guarigione e per prevenire ogni possibilità di sanguinamento.

Se state pensando di risolvere i problemi gengivali, è meglio consultare il vostro dentista per le opzioni di trattamento ottimali. In ogni caso, siamo sempre a vostra disposizione, non esitate a contattarci oggi stesso.

 



Dr. Paravić će nas posjetiti u Smile Studio ordinaciji 25. i 26. svibnja.