Confronto tra corone in metallo-ceramica, zirconio-ceramica e vetro-ceramica | Smile Studio
26254
post-template-default,single,single-post,postid-26254,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
cirkon keramika ceramica

Confronto tra corone in metallo-ceramica, zirconio-ceramica e vetro-ceramica

I progressi tecnologici hanno apportato grandi cambiamenti all’odontoiatria, soprattutto quando parliamo di protesi fisse, ad esempio corone e ponti. Si producono di ceramica, che imita perfettamente l’ombra, la trasparenza e la vivacità del colore dei denti e funzionalmente quasi completamente imita caratteristiche dello smalto. La ceramica è solida, ma ha anche la proprietà di abrasività, come un dente naturale.

A seconda del tipo di base su cui vengono successivamente cotte le ceramiche, distinguiamo metallo-ceramica (la soluzione standard in cui la ceramica viene cotta su una base di metallo che le fornisce resistenza e durata), zirconio-ceramica e come il materiale più recente e più moderno utilizzato nelle protesi moderne è vetro-ceramica.

 

Corone in metallo-ceramica

Le corone in metallo-ceramica sono quelle che chiamereste corone tradizionali. La base di una tale corona è in metallo, a cui viene posizionata la ceramica. Queste sono le corone più convenienti, ma hanno più svantaggi come caratteristiche estetiche più scarse (principalmente a causa dell’opacità della base metallica), la possibilità di un bordo scuro visibile e il possibile disagio di una reazione allergica.

 Metallo-ceramica e zircone-ceramica Metal-keramika i cirkon-keramika

La fotografia 1. Confronto tra corone in metallo-ceramica e corone in zirconio

 

Corone in zirconio

Le corone in zirconio hanno portato una rivoluzione nell’odontoiatria, apportando cambiamenti nei campi dell’estetica, della precisione e della biocompatibilità. Grazie al colore bianco / giallo dello zircone e alla trasparenza parziale, hanno permesso un’estetica molto migliore, l’individuazione del colore e della forma.

Con queste corone è iniziata l’era della tecnologia CAD-CAM: tecnologia computerizzata per la progettazione e realizzazione di corone, che raggiunge una maggiore precisione e un migliore adattamento alla forma dei denti.

Lo zirconio è un materiale biocompatibile con il quale non sono state registrate reazioni allergiche e sulla cui superficie rimane un numero molto inferiore di batteri. Ciò alla fine ha un risultato di minori possibilità di infiammazione delle gengive e delle ossa attorno ai denti.

Tra le altre caratteristiche, vorremmo sottolineare che lo zirconio ha una durezza estremamente elevata, motivo per cui può essere usato per una singola corona o per i ponti che collegano tutti i denti.

 Cirkon-keramičke krunice Corone in zircone-ceramica

La fotografia 2. Corone in zirconio

 

Corone in vetroceramica

Le corone in vetroceramica sono corone con una trasparenza estremamente buona (meglio dello zirconio), che le avvicina alle caratteristiche dei denti naturali. Pertanto, rappresentano la migliore soluzione estetica. Lo svantaggio di questo materiale è che non ha una grande forza, motivo per cui possiamo usarlo solo su singole corone o possibilmente su piccoli ponti (fino a 3 denti).

Sezione trasversale di corone in metallo-ceramica e zircone-ceramica Presjek metal-keramičke i cirkon-keramičke krunice

La fotografia 3. La sezione della corona in metallo ceramica e in zirconio ceramica

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail